Biotestamento, ok ad una legge storica

Il 14 dicembre 2017 sarà ricordato nella storia del nostro Paese per l'approvazione definitiva, con il voto favorevole del Senato, della legge sul "Biotestamento". E' un argomento sul quale si è dibattuto parecchio e sul quale la maggioranza di Governo, tutto il Pd, e nel complesso l'intero Parlamento si sono spesi con approfondimenti, studi e un percorso di discernimento davvero profondo.

Il risultato è una legge di civiltà, di principi saggi, di diritti civili, che restituisce all'Italia una norma in grado di inquadrare il fine vita in maniera equa. Senza accanimenti terapeutici inutili e senza accelerazioni eutanasiche, come ho scritto più volte, nelle mie newsletter, e come ho detto più volte nei miei interventi in Commissione Affari Sociali e in Aula, abbiamo voluto dare dignità, trasparenza e conforto ai malati e alle loro famiglie. Togliendo incertezze e debolezze ad un sistema che, troppo spesso, negava dignità alle persone e non alleviava il dolore.

Sul cuore della nuova legge, consenso informato e Dat, rimando al dossier allegato che vi fornisce tutti i riferimenti giuridici e costituzionali che inquadrano il testo, uniti all'analisi puntuali degli articoli di legge.  SCARICA IL DOSSIER "BIOTESTAMENTO"