Sicilia, l'analisi del voto

Di argomenti rilevanti in questo ultimo periodo ce ne sono veramente tanti, dal referendum lombardo, la votazione di questi giorni del Consiglio Regionale che ha sancito, quasi all'unanimità, la richiesta da presentare al Governo in merito alle competenze aggiuntive, al voto in Sicilia. Caro Maroni, lascio agli atti un referendum inutile su una materia che ha visto poi la convergenza dei maggiori partiti di maggioranza e di opposizione. Si potevano, però, risparmiare oltre 50 milioni. Come avevo detto saranno il prossimo Parlamento e il prossimo Consiglio Regionale ad occuparsene, si poteva partire prima e avere già incassato il risultato tre anni fa.

Leggi tutto l'articolo

 

Frode agli anziani, un reato nuovo!

Uno dei crimini più odiosi e inaccettabili di questi anni è la frode rivolta agli anziani. Si tratta di un fenomeno, molto diffuso, le cui vittime sono i nostri nonni, persone spesso fragili e vulnerabili che dovrebbero essere sempre tutelate. Sono frodi che colpiscono gli anziani, non solo nell'aspetto economico, ma anche nell'aspetto psicologico e sociale. Un anziano frodato, truffato con l'inganno, rimane profondamente ferito nell'animo. 

Continua a leggere

Olimpiadi a Roma, un sogno infranto!

...CAUSA INCAPACITA' A 5STELLE

Lo scorso anno Roma, e con essa il nostro Comitato Olimpico nazionale, sognavano le Olimpiadi del 2024 in Italia. Un sogno, una prospettiva, per rilanciare la capitale e l'intero Paese. Un progetto che avrebbe riportato l'Italia in primo piano nello scenario sportivo internazionale. Chiunque ha visto Expo 2015 a Milano conosce il successo ottenuto e come tale evento abbia avuto la capacità di rilanciare l'immagine del nostro Paese nel mondo. Aderire e promuovere un evento internazionale significa anche dare prospettiva e investimenti a tanta parte della nostra economia e delle nostre imprese. Ospitare un evento simile significa rivitalizzare le periferie e fare sistema, affinchè il territorio, le imprese e le istituzioni offrano al mondo il meglio di un Paese. Ospitare e realizzare una olimpiade è come realizzare dieci Expo!

Tutte queste semplici considerazioni non le ha fatte il Movimento 5Stelle e l'amministrazione capitolina guidata dalla sindaca Raggi. Il "mantra" grillino, un vuoto slogan a cui non credono in primis i cittadini romani, è stato: "evitiamo le Olimpiadi per evitare una inutile mangiatoia di risorse e corruzione". Ma lo spreco di risorse si ha se le istituzioni non costruiscono un progetto sostenibile, la corruzione si verifica se le istituzioni non pongono in essere i dovuti controlli. Quindi i Grillini di Roma hanno rifiutato la candidatura olimpica per manifesta incapacità di progettare un evento internazionale che fosse trasparente e innovativo.

Ed oggi ci troviamo di fronte a un dato di fatto amaro: Olimpiadi 2024 a Parigi e 2028 a Los Angeles. Tutto grazie alla miopia e alla sterile polemica dei Grillini alla guida di Roma. Ma il M5S si rende conto dell'opportunità sfumata con la rinuncia di Roma?Una semplice occhiata alle cifre degli stanziamenti che il Cio riserverà a Parigi e Los Angeles ci fanno riflettere. Parigi riceverà dal Cio finanziamenti per 1 miliardo e 700 milioni di euro, 855 milioni per i diritti televisivi, più costi di gestione e amministrazione dell'evento a carico del Comitato olimpico internazionale. Los Angeles riceverà invece 1 miliardo e 800 milioni, 898 milioni per i diritti televisivi e i costi gestionali sempre a carico del Cio. Pertanto restano a carico delle nazioni ospitanti solo le infrastrutture e gli impianti sportivi. Los Angeles utilizzerà, attingendo da questi finanziamenti Cio, 160 milioni da dedicare ai giovani. Con queste risorse quanto avremmo potuto fare per ammodernare Roma e per dare ai giovani infrastrutture sportive e periferie migliori?

Con coraggio credo si debba apprezzare la proposta avanzata, proprio in questi giorni a Lima dal sindaco di Milano Sala, per le Olimpiadi invernali del 2026 a Milano. Una proposta-candidatura che ovviamente coinvolgerebbe le piste della Valtellina e che sarà meglio valutata in primavera. In ogni caso nel 2019 Milano ospiterà il Cio per le assegnazioni delle future sedi olimpiche.Coraggio, la politica deve avere proprio questo: il coraggio di progettare e costruire, insieme ai territori, eventi innovativi, trasparenti e coinvolgenti. (Roma, 20 settembre 2017)

Vaccini, una legge per tutelare gli indifesi

Lo scorso 27 luglio, non senza polemiche e proteste, la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva la legge sui vaccini obbligatori. Il decreto è stato approvato con 296 voti favorevoli dalla maggioranza, 92 contrari e allineati e compatti Lega Nord e M5 Stelle, 15 astenuti. Sono soddisfatto di questo risultato e di fronte alla disinformazione che corre in rete o portata avanti da comitati di cittadini, ribadisco l'approfondimento e la serietà con la quale abbiamo affrontato il tema. e parlo con cognizione di causa, facendo parte della Commissione Affari Sociali.

Purtroppo sono state diffuse molte notizie false, prive di qualunque fondamento scientifico, che hanno descritto i vaccini come pericolosi per la salute. Lo ripeto: si trattadi notizie false e prive di riscontri scientifici. Il fronte dei no-vax ripeteva come un mantra tre tesi rivelatesitotalmente false. I vaccini possono dare reazioni allergiche e provocare gravi disturbi, come ad esempio l'autismo. Seconda tesi degli anti-vaccinisti: lo Stato prevede l'obbligo vaccinale per fare un "regalo" alle lobby delle case farmaceutiche. Terza falsità: i bambini si autoimmunizzano senza ricevere alcun vaccino. E' tutto falso. Sul primo argomento non esistono, in Italia e nemmeno all'estero, pubblicazione che dimostrino la correlazione fra vaccini e malattie. Sul secondo argomento, di natura economica, basta uno sguardo alle cifre: in Italia si spendono circa 30 miliardi per i farmaci, per i vaccini circa 300 milioni, mentre il mercato degli antibiotici vale un miliardo e molto spesso una gran parte dei farmaci rimane inutilizzato nei nostri armadietti!   Leggi l'articolo completo

Radicalismo Jihadista, varate nuove misure

La Camera dei Deputati ha approvato, lo scorso 20 luglio, in prima lettura, la proposta di legge sulle “Misure per la prevenzione della radicalizzazione e dell'estremismo jihadista”. Hanno votato a favore i deputati della maggioranza, contrari, è bene ricordarlo: i gruppi del centrodestra e il Movimento 5 Stelle. Con queste misure l’Italia si dota di una strategia per la prevenzione dei fenomeni di radicalizzazione e di diffusione dell'estremismo jihadista, la cui necessità si era resa molto forte vista l'evoluzione del terrorismo e l'aumento negli ultimi anni in tutto l'Occidente, del numero di simpatizzanti sempre più giovani. Leggi tutto l'articolo